Contenuto Principale
RAIKKONEN E' CAMPIONE DEL MONDO PDF Stampa E-mail
Bar Sport - Archivio
RAIKKONEN E' IL CAMPIONE DEL MONDO! STREPITOSA DOPPIETTA FERRARI!!! MA C'E' UN GIALLO...
 
La Ferrari riconquista il titolo iridato, dopo ben tre stagioni, all'ultimo capitolo di un bellissimo campionato come non si vedeva da anni.
In gara tutto è andato a meraviglia. Le Ferrari hanno preso la testa con Massa e Kimi. Dietro, Hamilton ha commesso subito un gravissimo errore: infilato da Alonso, è rientrato sesto ma dopo pochi giri si è ritrovato con la McLaren ammutolita e col cambio inceppato. La sua macchina è miracolosamente ripartita ma dalla 18ª posizione e la rincorsa per il quinto posto - quello che gli avrebbe garantito il titolo mondiale - si faceva disperata. Alonso, terzo, è rimasto virtuale campione fino al secondo pit stop della gara, quando Raikkonen è rientrato in pista davanti a Massa.


Ecco l'ordine d'arrivo del Gran Premio del Brasile di Formula Uno:
1) K.Raikkonen (Finlandia, Ferrari)
2) F.Massa (Brasile, Ferrari)
3) F.Alonso (Spagna, McLaren-Mercedes)
4) K.Rosberg (Germania, Williams)
5) R.Kubica (Polonia, BMW Sauber)
6) N.Heidfeld (Germania, BMW Sauber)
7) L.Hamilton (Gran Bretagna, McLaren-Mercedes)
8) J.Trulli (Italia, Toyota)


CLASSIFICA FINALE PILOTI
1) K.Raikkonen (Finlandia, Ferrari) 110
2) L.Hamilton (Gran Bretagna, McLaren-Mercedes) 109
3) F.Alonso (Spagna, McLaren-Mercedes) 109
4) F.Massa (Brasile, Ferrari) 94


Il titolo mondiale di Kimi Raikkonen è rimasto però in bilico per alcune ore. La Fia aveva ufficializzato, con un comunicato, l'apertura di un'inchiesta su quattro vetture del GP del Brasile, le due Bmw Sauber e le due Williams, indicando che la temperatura del carburante era risultata inferiore di più di "dieci gradi rispetto alla temperatura ambiente". I giudici hanno deciso di non infliggere alcuna sanzione ai team coinvolti, confermando indirettamente il trionfo del finlandese della Ferrari nel mondiale piloti.
Ma la McLaren ha presentato ricorso contro la decisione della Fia di non sanzionare Bmw e Williams. Lo ha annunciato la Federazione internazionale. Il titolo di Raikkonen, in altre parole, potrebbe ancora essere messo in forse dalla Corte d’appello internazionale della Fia che si riunirà per esaminare il caso. La data non è stata ancora fissata.
"C'è un regolamento e va rispettato: se lo rispettano alla lettera, esiste il rischio di squalifica. Sabato per esempio Hamilton non lo ha rispettato, e non c'è stata un'applicazione letterale", aveva detto Luca Baldisserri, responsabile Ferrari delle operazioni in pista. "Qualcosa di strano è successo prima della gara. Nell'ora prima della partenza la temperatura ambiente si è alzata all'improvviso da 30 a 35 gradi. Noi abbiamo stabilizzato il sensore della benzina sulla soglia dei 10 gradi sotto la temperatura; altri invece probabilmente hanno avuto problemi. Però pochi gradi di differenza, che non influenzano il risultato sportivo".
C'è un precedente: il 26 marzo 1995, proprio sul circuito di Interlagos nel Gp d'apertura della stagione, non furono assegnati i punti alla Benetton Renault e alla Williams perché fu riscontrato che la benzina utilizzata durante la gara non era conforme al campione depositato una settimana prima della partenza alla Fia a Parigi, anche se nell'occasione non si trattava di un problema di temperatura. In quel caso comunque non furono penalizzati i piloti.
 
ALLA PROSSIMA!

 Marco Margiotta

 
Ricerca / Colonna destra

Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo. Per saperne di piĆ¹ sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Accetto i cookie provenienti da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information