Contenuto Principale
ALL’OMBRA DEL METROBOSCO PDF Stampa E-mail
Stoccate di Puccio - Archivio

Vi saluto e lascio alle vostre vacanze estive con una bella notizia. Parco delle Groane, Parco Certosa, Pioppeto della Bovisasca, Parco del Grugnotorto, Bosco di Bruzzano, Parco Nord, Parco Falck, Parco Valle Lambro, Parco Lambro, Parco Forlanini, Parco Monluè..

  ..Parco Agricolo Sud, Parco Ticinello, Parco delle Cave, Parco di Trenno, Bosco In Città. Queste sono le aree verdi che costituiranno il cosiddetto Metrobosco: una gigantesca cintura vegetale, nella quale saranno piantati tre milioni di nuovi alberi, che cingerà l’intero hinterland milanese e si estenderà per ben trenta mila ettari.

Tale polmone boschivo sarà realizzato progressivamente in dieci anni con una spesa di circa 1,5 miliardi di euro e sgraverà l’aria inquinata, che tutti noi respiriamo, di 1,5 milioni di tonnellate di anidride carbonica.

Il progetto, in poche parole, consiste nel collegare gli spazi protetti che ho elencato sopra, non solo con nuovi filari e famiglie di piante, ma anche con infrastrutture varie come piste ciclabili, percorsi pedonali, zone di incontro (certo non “incontri a pagamento” di natura etero o omosessuale…) così da creare una sorta di unico, enorme parco.

Tale iniziativa interessa direttamente Ceriano Laghetto, uno dei “cancelli” delle Groane. Anche da qui, pertanto, deriva la necessità di preservare e rinvigorire le nostre antiche, fresche foreste.

La Lega Nord da sempre ritiene valore primario il rispetto della Terra su cui viviamo: ecco perché la nostra sezione, particolarmente sensibile a tutte le problematiche che interessano il patrimonio naturale dei cerianesi, ha condotto e vinto una lunga battaglia contro l’inquinamento del torrente Cisnara, nel cui alveo, tempo fa, anziché acqua limpida e veloce, scorreva lentamente una specie di schiumoso frappè bianco.

Noi vogliamo che l’erba possa crescere libera e rigogliosa, non soffocata dal nauseabondo liquido giallastro dei rifiuti gettati tra gli arbusti da coloro che scambiano le Groane per una discarica (la vostra merdosa immondizia, se non sapete dove sbatterla, mangiatevela!).

Noi vogliamo che i bambini possano giocare a nascondino nei prati senza rischiare di pungersi le mani con le siringhe le quali, tra l’altro, abbondano, in particolare, nelle vicinanze del cimitero; e io mi chiedo: l’Amministrazione cosa aspetta? Che un bimbo le mostri il ditino trafitto da un ago? Perché non prende provvedimenti efficaci? Perché, per esempio, non montare due telecamere ed installare fari al neon così che la sera il piazzale sia illuminato a giorno?

Buone vacanze a tutti!

Sa vedum

Image
 
Giovanni "Puccio" Angaroni 

 

 
Ricerca / Colonna destra

Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Accetto i cookie provenienti da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information