Contenuto Principale
…E CI MANCAVANO SOLO I CIPRESSI… PDF Stampa E-mail
Stoccate di Puccio - Archivio

 

Viale Rimembranze, che conduce al cimitero, è costeggiato sulla sinistra da un filare di cipressi piantati a ridosso del marciapiede. 


 

Al principio della via, alcuni di essi, panciuti e un po’ troppo cresciutelli, hanno finito con l’invadere il camminamento con le loro fronde.

Forse penserete: quante storie! Non facciamo polemiche gratuite! Scendi dal marciapiede, fai qualche metro per strada, risali su di esso.

Ma:

1) E' un postulato: il marciapiede, per definizione, è realizzato perché i cittadini possano camminarci sopra non perché diventi territorio di conquista degli alberi.

2) Proviamo a metterci nei panni di un disabile costretto su di una sedia a rotelle il quale voglia far visita ai propri cari, ormai defunti. Si profilano per lui due possibilità:

-Nell’assenza di rampe, affrontare il gradino, ribaltarsi e farsi del male;

-Tornare indietro e recarsi al camposanto procedendo sulla carreggiata, così mettendo in pericolo la propria incolumità e ostacolando la normale viabilità; impossibile, inoltre, usufruire del marciapiede che sta a destra dal momento che una triste targa di pietra scura, la quale ricorda a quelli più sbadati tra noi che stanno percorrendo viale Rimembranze, si erge proprio all’imbocco del camminamento, insormontabile barriera architettonica.

 

 

Image

 

 

Ceriano Laghetto è un piccolo paese di cinquemila anime. La cittadinanza non chiede all’Amministrazione di sciorinare elucubrazioni intorno ai massimi sistemi ma, più semplicemente, di occuparsi delle piccole cose: riparare una strada dissestata, apporre un dosso, costruire una rotonda, tenere alla larga i campi-nomadi…e sfrondare le piante che esondano sui camminamenti con i loro rami irsuti.

 

Per ulteriori informazioni e per avere un quadro completo della situazione date un’occhiata al reportage fotografico sull’home page.

Se volete segnalare altri casi di barriere architettoniche o “vegetali” non esitate a scriverci agli indirizzi e-mail segnalati sulla pagine principale.

 

Saluti e alla prossima! E ricordatevi: Puccio vi osserva e prende nota. Sempre.

 

 

 

 

 

 

 

Image

 

 

 

 

 

 

 

 

Giovanni “Puccio” Angaroni

 
Ricerca / Colonna destra

Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Accetto i cookie provenienti da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information