Contenuto Principale
La guerriglia di Roma PDF Stampa E-mail
Articoli - Gli Articoli scritti da noi

Vignetta invasione

Per i kompagni, i clandestini violenti sono "vittime" e gli sgomberi "disumani" L'immigrazionista "Campagna LasciateCIEntrare" condanna duramente gli sgomberi di centinaia di rifugiati eritrei ed etiopi che si sono susseguiti nella Capitale in questi giorni e la spirale di violenza innescatasi nelle ultime ore. Solo che da bravi kompagni, complici e responsabili della criminale sostituzione etnica in atto, rovesciano come sono soliti fare a sinistra la realtà, tentando di far passare i clandestini violenti come vittime e i poliziotti come cattivoni nazistoidi e leghisti. "Sgomberi disumani in regime di emergenza, senza alcuna proposta o soluzione alternativa", commenta la portavoce, kompagna Gabriella Guido. "Allo sgombero forzato del palazzo occupato di Via Curtatone si è aggiunta - ha aggiunto venerdì la bugiardona sinistroide - l'ulteriore violenza e umiliazione dell'uso della forza a Piazza Indipendenza. Vittime centinaia di uomini, donne e bambini. Per lo più rifugiati, nel nostro Paese da moltissimi anni. Persone in fuga da guerra e persecuzione, già vittime di orrendi traumi. Persone alle quali lo Stato italiano ha riconosciuto il diritto alla protezione. Una vergogna indegna di uno stato civile. Una vergogna Capitale". Si tratta in realtà di clandestini, non rifugiati, violenti e allergici al rispetto delle regole di convivenza democratica. La menzognera portavoce di LasciateCIEntrare (nome che evidenzia i Cie), che probabilmente fa parte di coloro che guadagnano cifre immense sul business dell'accoglienza, ha inoltre affermato che questa situazione "non è altro che la chiara conseguenza dell'assenza di politiche adeguate e lungimiranti delle amministrazioni in tema di accoglienza e di contrasto alla marginalità sociale. La kompagna ha lanciato un chiaro appello al Comune di Roma affinché vengano "subito individuate soluzioni adeguate e non transitorie ai rifugiati sgomberati e al Ministero dell'Interno perché attui i provvedimenti necessari verso chi ha lasciato che la situazione degenerasse in termini di violenza contro esseri umani inermi". LasciateCIEntrare ha espresso quindi "solidarietà a tutti i migranti vergognosamente sgomberati, a tutte le associazioni della società civile e le ONG che stanno, unanimemente, denunciando alla sindaca ed al Ministero dell'Interno la barbarie alla quale stiamo assistendo". Insomma, i clandestini hanno lanciato, come visibile in numerosi filmati, sassi bombole e ogni sorta di oggetto contundente contro gli agenti di Polizia, ma la campagna di disinformazione di regime pilotata dalla cricca immigrazionista e pro invasione sta cercando come al solito di ribaltare completamente la realtà.

www.ilpopulista.it

 
Ricerca / Colonna destra

Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Accetto i cookie provenienti da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information