Contenuto Principale
E SE RENZI SI PENTISSE E CAMBIASSE NOME AL PARTITO?! PDF Stampa E-mail
Articoli - Gli Articoli scritti da noi

pd-scissione

E SE RENZI SI PENTISSE E CAMBIASSE NOME AL PARTITO?!

Cari amici cerianesi e non solo, buone notizie: il compagno Ermenegildo è stato trasferito dalla rianimazione in reparto e tra poco lo rispediscono a casa: giusto giusto in tempo per vedere come va a finire lo scontro tra le varie correnti del suo PD (che tristezza!). Detto questo, appena si è visto in buona salute, si è rimesso subito a polemizzare sugli altri partiti... accusandoli chi più, chi meno, di mancare di democrazia, mentre loro e quelli come lui, si vantano di chiamarsi democratici. A quelle parole, amico di briscola sì, amico di briscola no, gliene ho dette così tante, che per poco lo trasferivano ancora in rianimazione! Cosa gli ho detto? Sentite un po’… “Senti, senti da che pulpito viene la predica, proprio voi che è già il quarto e dico ben il quarto governo non eletto dal popolo che sostenete, che invece di andare subito alle elezioni (visto la tremenda bastonata avuta con il “no” al referendum), cercate di tirare a campare per arrivare al vitalizio, che per salvare le banche, decine di miliardi di euro li trovate per salvare proprio quelle banche che hanno truffato il popolo che, ricordiamo, secondo la costituzione italiana- quella dietro la quale subdolamente vi trincerate per governare- solo il popolo dovrebbe essere sovrano!”. E potremo continuare con il domandarvi perché non avete pensato di cambiare quella parte della costituzione così da permettere un referendum per vedere che cosa ne pensano gli italiani sull’euro, ma chissà come mai, ve ne siete ben guardati dal farlo, eh già, voi siete “democratici”…Oh bene, dopo tutto questo, caro compagno Ermenegildo, fammi il piacere di dire ai tuoi amici e compagni di sinistra, di cambiare nome al partito: perché il fatto di chiamarvi democratici è un insulto all’onestà intellettuale, politica e morale. Chiamatevi come altro vi pare: partito dei rossi sbiaditi, dei rossi pentiti, chiamatevi partito di Renzi, partito dei poteri forti, partito delle banche, partito de “Il vitalizio lo voglio anch’io”, chiamatevi anche il partito delle “Le elezioni? Quando ci fa comodo!”, chiamatevi il partito della “Poltrona”, ma per favore togliete quel “democratici”: perché con quella definizione siete un insulto a chi, pochi o tanti (questo lo lascio volutamente agli altri) fanno politica per il popolo e non osano chiamarsi democratici, ma preferiscono esserlo con i fatti piuttosto che definirsi così solo a parole. Caro Ermenegildo, l’onestà intellettuale o uno la dimostra o è meglio che cambia nome…al partito! Saluti dal vostro amico,

Il Cervo del Laghetto

 
Ricerca / Colonna destra

Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Accetto i cookie provenienti da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information