Contenuto Principale
LE MANOVRE OCCULTE DEL PARTITO DELL'ODIO PDF Stampa E-mail
Articoli - Gli Articoli scritti da noi

gomme

Le manovre occulte del partito dell'odio

 

Sembra proprio che “il Crippa” abbia dovuto sostituire le gomme, non con quelle da neve, ma con un treno ancora estivo poiché il fenomeno di turno, armato di vigliaccheria e di un coltellaccio (da cucina?), ha deciso di mostrare uno stralcio di quella “demonicrazia” che per anni abbiamo conosciuto bene nella nostra Ceriano, così come oggi la subiamo a livello nazionale con un Governo non eletto dal popolo sovrano. Divertente la giustificazione di vari esponenti di opposizione che, coralmente, ripetevano la lezioncina “si tratta di un semplice vandalismo come ne accadono tanti”, facendosi beffe della statistica e della matematica intera, sradicandone i pilastri più profondi, minimizzando e alzando una cortina fumogena sull'accaduto. Rimango perplesso di fronte a certi fatti: se le notizie non sono supposizioni ma collegate a circostanze veritiere, c’è da essere sconcertati. La condotta di questi ignoti miserabili rasenta la più aberrante insensibilità rispetto alle necessità di Ceriano e al pettegolezzo a cui stiamo assistendo. Eppoi cala un sipario imbarazzante su, ad esempio, alcuni sgherri alfieri abominevoli di una certa sinistra, la quale si pavoneggia come educatrice culturale di ragazzi nel tessuto cerianese, ma impone di boicottare qualsiasi partecipazione alle feste patrocinate dal Comune. A tuttora procedono senza sosta nella loro diabolica opera di distruzione pur di vedere soddisfatta la loro sete di potere (a cui manca). Per via della confusione che regna in scatole craniche desolatamente vuote, sono giunti a mimetizzarsi sotto le spoglie delle più svariate opposizioni, spargendo soltanto fango con linguaggio estremamente riluttante e trasversale nei confronti del nostro sindaco: ormai le anime rosse della saggezza etico-morale hanno raggiunto punte altissime di stupidità demagogica. Il loro tempo è scaduto. Se avessero un briciolo di pudore farebbero meglio a cogliere l’occasione di starsene zitti, così eviterebbero di trascendere nell’indecenza, poiché fino ad ora hanno soltanto suscitato sdegno e repulsione nei cerianesi.

Biso Scudelleri

 
Ricerca / Colonna destra

Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Accetto i cookie provenienti da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information