Contenuto Principale
I becchini della Costituzione PDF Stampa E-mail
Articoli - Gli Articoli scritti da noi

caronte

Con cadenza periodica i soliti noti travestiti da gentiluomini, in estasi da autocompiacimento danno esibizione di sè stessi, e somministrano al pubblico le loro visioni del vivere comune lontane dalla vita reale delle persone normali. Uno spettacolo miserevole al quale tutti assistiamo gratuitamente, se non altro perché nessuno con la testa a posto sarebbe disposto a pagare un solo centesimo per ascoltare idiozie fatte passare per manifestazioni di alti ideali ovattati da bontà d’animo e senso civico.

I komunisti del PD che ritengono di essere gli unici depositari dei valori costituzionali sono quelli che la Costituzione l’hanno ferita e violata ripetutamente, anche se loro “in direzione ostinata e contraria” negano. Con il loro terzo governo non eletto, e quindi senza mandato popolare basato su un programma elettorale, gli ex-kompagni falce e martello messe da parte tutte le utopie rivoluzionarie, hanno abbracciato il vangelo liberista, e procedono a testa bassa nel disboscamento dello stato sociale e del sistema economico italiano di cui la Costituzione del 1948 ne era stata la premessa.

Con la faccia di tolla e senza alcuna vergogna ad ogni 25 aprile regalano la Costituzione ai giovani, quella Costituzione che loro stessi hanno azzoppato. Avrebbero potuto distribuire ai giovani insieme alla Costituzione, copia della legge Fornero e copia del jobs act, e trovare il coraggio di andare per strada in mezzo alla gente a spiegarne il reale significato: quello di togliere diritti acquisiti ai padri e ai nonni con la legge Fornero e di rubare il futuro ai figli, con la deindustrializzazione pilotata e il jobs act.

Il disastro sociale di un ceto politico che ha scelto di vendersi ai migliori offerenti sulla piazza internazionale, facendo pagare il prezzo salato al proprio popolo.

Amministratori del degrado e liquidatori fallimentari della Repubblica, che nascondono le loro vergogne fasciati nelle bandiere tricolore che non sono degne di loro, ecco che cosa sono. Nella disperazione delle famiglie logorate nella mente e nel fisico da tasse e disoccupazione con ostinata determinazione, e “in direzione ostinata e contraria”, volgono il capo dall’altra parte perché l’unica cosa che per loro è importante è una sola: mantenere il potere che hanno conquistato senza elezioni ad ogni costo.

Cari kompagni del pd cerianese, i sintomi che Voi manifestate quali la mania di grandezza, il credersi messia della Costituzione o addirittura il credere di essere persone erudite ed originali, è smentito dall’evidenza poiché Voi difendete, per spirito di appartenenza con le sole parole, quello che il vostro partito, il PD, a livello nazionale con i fatti ha rinnegato.

 

Caronte

 
Ricerca / Colonna destra

Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Accetto i cookie provenienti da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information